Utilizzo dei cookies
Il sito utilizza cookie proprietari per le proprie funzionalità. Continuando la navigazione accetti il loro utilizzo. Ulteriori informazioni -

Il rapporto dell’osservatorio civico sulla professione infermieristica rileva la mancanza di infermieri nei settori chiave dell’assistenza.

La storia della professione infermieristica è relativamente giovane e può essere sostanzialmente raccontata attraverso le tappe di un periodo compreso tra il contributo di Florence Nightingale (1820-1910), considerata la prima “infermiera” e il riconoscimento della professione attraverso la “Legge Lorenzin”1 che ha dato vita alla Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI), già IPASVI.
La tutela ordinistica è una svolta epocale, definisce la “nuova identità” dell’infermiere che si lascia alle spalle il tipico profilo di “vocazione verso il prossimo” e l’erronea convinzione, presente nell’immaginario collettivo, di una professione percepita ancora come un’attività assistenziale, limitata dal mansionario.

SCARICA IL DOCUMENTO QUI SOTTO

rapporto_osservatorio_civico[1]